Morta Camilla, la diciottenne ligure vaccinata con AstraZeneca

·2 minuto per la lettura
REUTERS/Soe Zeya Tun
REUTERS/Soe Zeya Tun

Non ce l'ha fatta Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni di Sestri Levante ricoverata al S.Martino di Genova dopo una trombosi che l'aveva colpita pochi giorni dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca. A dare la notizia è stata la sindaca di Sestri Levante, che ha detto: "Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere. L'amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi. In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla".  

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Toti riceve vaccino AstraZeneca: "Adesso mi sento meglio"

LEGGI ANCHE: AstraZeneca e trombosi, in Italia un caso ogni 100mila dosi

Camilla è stata colpita da una trombosi e operata subito per la rimozione del trombo e per ridurre la pressione dell'emorragia cerebrale. Le sue condizioni erano apparse fin da subito molto gravi e la famiglia ha chiesto di conoscere le cause dell'accaduto e se esiste una correlazione con il vaccino da poco ricevuto. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Covid: quanto sono efficaci i vaccini? Il nuovo studio alimenta la speranza

La ragazza si era vaccinata il 25 maggio. Il 3 giugno si è recata in pronto soccorso con cefalea e fotofobia. È stata sottoposta a tac cerebrale ed esame neurologico, entrambi negativi. E' stata dimessa con raccomandazione di ripetere gli esami ematici dopo 15 giorni. Il 5 giugno, però, è tornata in pronto soccorso con deficit motori. Sottoposta a Tac cerebrale con esito emorragico, è stata immediatamente trasferita alla Neurochirurgia del San Martino, dove è stata sottoposta a un primo intervento per rimuovere il trombo e quindi a un secondo intervento per ridurre la pressione intracranica derivante dall'emorragia. 

LEGGI ANCHE: Covid, la fondazione Gimbe interviene sui vaccini Astrazeneca e J&J ai giovani

Subito dopo che la notizia del suo malore si è sparsa, molte persone hanno rifiutato il vaccino AstraZeneca. La Procura di Genova ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti. Secondo il quinto Rapporto di Farmacovigilanza sui Vaccini Covid-19, i casi di trombosi venose intracraniche e in sede atipica in soggetti vaccinati con Vaxzevria di AstraZeneca sono in linea con quanto osservato a livello europeo: 1 caso ogni 100.000 prime dosi somministrate e prevalentemente in persone con meno di 60 anni. Nessun caso è stato segnalato dopo la seconda dose.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Vaccino Astrazeneca, c'è un collegamento con rare trombosi?

LEGGI ANCHE: AstraZeneca e giovani, Sileri: "No sotto 30 anni, non lo consiglierei a donne under 50"