Morta facendo bungee jumping: la corda si spezza mentre il marito la filma

Morta facendo bungee jumping
Morta facendo bungee jumping

In Kazakistan, una donna voleva provare per la prima volta l’esperienza adrenalinica del bungee jumping ma ha trovato la morte saltando nel vuoto. La corda si è spezzata ed è morta schiantandosi al suolo davanti agli occhi di suo marito.

Morta facendo bungee jumping: la ricostruzione

La tragedia ha avuto luogo in Kazakistan, luogo in cui Alexander Muznkikas, istruttore e gestore dell’impianto, è stato condannato a 4 anni di carcere per la morte di Yevgenia Leontyeva, di 33 anni.

Suo marito ha assistito alla terribile scena. Ora è solo con i loro tre figli, tutti di età inferiore ai 14 anni.

Al momento dell’incidente, l’uomo racconta che stava filmando la moglie per immortalare quell’evento. L’aveva incoraggiata, non poteva aspettarsi un simile epilogo.

La corda, fissata male, ha ceduto e la donna ha fatto un volo di oltre trenta metri prima di schiantarsi violentemente al suolo. Soccorsa tempestivamente e trasportata in ospedale, è morta poco tempo dopo.

Le cause dell’incidente

Il marito della donna, inclusi gli altri testimoni presenti, ricordano che lei fosse impaurita ma che il suo istruttore l’avesse esortata a saltare.

Secondo le indagini, la fune di supporto non era stata fissata in modo adeguato. L’organizzatore è stato condannato per non aver rispettato le norme di sicurezza e per la sua negligenza, rivelatasi fatale per Yevgenia Leontyeva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli