Morta la stilista giapponese Hanae Mori

Hanae Mori
Hanae Mori

La stilista giapponese Hanae Mori è morta all’età di 96 anni. Era soprannominata “Madame Butterfly” per i motivi di farfalle del suo marchio.

Morta Hanae Mori, stilista giapponese: aveva 96 anni

Lutto nel mondo della moda. A 96 anni è morta la stilista giapponese Hanae Mori, soprannominata “Madame Butterfly“, per gli inconfondibili motivi di farfalle. Una delle poche giapponesi a capo di un’azienda internazionale, pioniera dell’emancipazione delle donne nel suo Paese. Nel corso dei decenni le sue lussuose creazioni fatte a mano sono state indossate anche da Nancy Reagan e Grace Kelly.

Hanae Mori, gli inizi e l’incontro con Coco Chanel

Hanae Mori è nata l’8 gennaio 1926 in una zona rurale del Giappone Occidentale, e ha studiato Letteratura alla Tokyo Women’s Christian University. Dopo il matrimonio con Ken Mori, dirigente dell’industria tessile, ha deciso di dedicare la sua vita alla moda. A 25 anni ha aperto il suo primo negozio di fronte ad un cinema. Dopo un’importante anteprima, un regista giapponese ha visto le sue creazioni e le ha offerto di fare i costumi per un suo film. In seguito la stilista ha realizzato abiti per centinaia di film giapponesi. All’inizio degli anni ’70 si è spostata a New York e Parigi, cercando l’ispirazioni. A Parigi ha incontrato Coco Chanel, che le ha suggerito un outfit arancione acceso per contrastare i capelli nero corvino. “Tutto il concetto giapponese di bellezza si basa sulla dissimulazione. Mi resi conto che dovevo cambiare approccio e creare abiti che aiutassero le donne a distinguersi” aveva dichiarato nelle interviste.

L’ultima sfilata a 78 anni

Nel 1965 ha presentato la sua prima collezione all’estero, a New York, sul tema dell’incontro tra Occidente e Oriente. I codici estetici tradizionali del Giappone hanno sempre giocato un ruolo importante nelle sue creazioni, con motivi ispirati a quelli dei kimono. Dopo aver trasferito il suo studio a Parigi è diventata membro dell’esclusivo Chambre Syndacale de la Haute Couture nel 1977. Il suo impero è stato smantellato e venduto all’inizio degli anni 2000. Ha tenuto l’ultima sfilata di moda a Parigi nel 2004, a 78 anni. Le boutique con il suo nome esistono ancora in Giappone e i suoi profumi sono venduti in tutto il mondo.