Morta l'attrice sudcoreana Choi Eun-hee: fu rapita dalla Nordcorea -5-

Mos

Roma, 17 apr. (askanews) - La vicenda dell'attrice e del regista è uno dei tanti casi di rapimenti effettuati dalla Corea del Nord negli anni '70 e '80. Sono centinaia i sudcoreani rapiti e 17 i giapponesi (cinque dei casi restituiti a Tokyo). Sulla loro sorte, nella gran parte dei casi, non ci sono notizie.

I funerali di Choi, che era soprannominata la "regina" del cinema sudcoreano dagli anni '50 ai '70, si terranno giovedì a Seoul. La coppia era tornata in Corea del Sud nel 1999, dopo essersi stabilita negli Stati uniti un po' per motivi di sicurezza un po' perché Shin tentò una carriera americana che non gli diede tuttavia grandi soddisfazioni. Shin è morto nel 2006.

(Con fonte afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità