Morta Lorena Di Marino, aveva 34 anni: lascia un figlio piccolo

lorena di marino morta

Nella notte di venerdì 7 febbraio è morta, a soli 34 anni, Lorena Di Marino, dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lorena era un avvocato molto affermato a Giuliano, la città in provincia di Napoli dove viveva e lavorava. Era un’attivista, da sempre in prima linea nelle battaglie ambientali, tanto da essere una delle prime organizzatrici della manifestazione contro i roghi tossici che portò nella cittadina partenopea di circa 10 mila persone riunite in un corteo di protesta. Era anche una delle fondatrici dell’associazione culturale Ibris con Anna Russo, amica e collega.

Morta Lorena Di Marino

Lorena era molto conosciuta in tutto il paese, grazie anche all’attività commerciale del marito, Andrea Pennacchio, che gestiva il bar Oronero all’angolo tra via Roma e corso Campano. Da molto tempo lottava contro il cancro, da vera guerriera. Poco prima delle festività natalizie l’ultimo ricovero in ospedale per la metastasi al cervello. Dopo essere entrata in coma i medici l’hanno operata d’urgenza, cercando in tutti i modi di salvarla, ma per lei non c’è stato nulla da fare: è morta nella notte dopo una lunga agonia.

L’ultimo post su Facebook

Lorenza, oltre al marito, lascia anche un figlio di soli due anni, Francesco Pio, a cui aveva dedicato il suo ultimo commovente e straziante post su Facebook, datato 22 dicembre: “Le madri non hanno paura della morte, hanno paura di lasciare i loro figli soli in questo mondo, sapendo che non ci sarà mai nessuno che possa amarli come loro”.