Morta Paola Santoro: addio alla giornalista stroncata dalla malattia

paola santoro morta

Il mondo del giornalismo è in lutto per la scomparsa di Paola Santoro, morta a 48 anni dopo aver a lungo combattuto contro la malattia. Nata a Torino, si è spenta nella sua abitazione di Milano. Ha scritto per Repubblica e per il settimanale D. La notizia è stata diffusa dallo stesso quotidiano, che ricorda la sua felice carriera all’interno della redazione. Lascia il compagno Lele e la figlia Matilde.

Morta Paola Santoro

Ha esordito nel mondo della carta stampata come semplice stagista, quando aveva poco più di vent’anni ed era appena uscita dalla scuola di giornalismo. Nonostante la giovane età e la poca esperienza, ha saputo dimostrare il proprio talento, ricoprendo incarichi sempre più importanti fino a essere nominata vicecaporedattore dell’Ufficio Centrale.

I funerali si terranno alle ore 14.45 di lunedì 18 novembre, nella chiesa di Santa Maria del Suffragio a Milano (in Corso XXII Marzo).

Il ricordo dei colleghi

Nel giorno della sua scomparsa, i colleghi – in particolare Mara Accettura – la ricordano così: “Paola era sveglia, ironica, allegra. Si accorgeva degli altri a livello professionale e umano. Si congratulava a voce alta se un articolo le era piaciuto molto, era la prima ad avvicinarsi alla stagista che arrivava smarrita il primo giorno di lavoro, a invitare a pranzo la collega nuova per inserirla nella squadra”.