Morta ragazza dopo intervento su neo: arrestati medico e santone

·1 minuto per la lettura
morta intervento neo
morta intervento neo

Nel mese di Ottobre 2020 una ragazza è deceduta all’ospedale S. Martino di Genova in seguito a numerose metastasi sviluppatesi attorno all’area oggetto dell’intervento chirurgico di un medico. La giovane aveva deciso di sottoporsi alla rimozione di un neo.

Nella mattina di martedì 20 Aprile 2021, i Carabinieri del capoluogo ligure hanno arrestato due uomini: il medico che ha eseguito l’operazione e un santone. Le accuse sono pesantissime: omicidio volontario, violenza sessuale e circonvenzione di incapaci sempre ai danni della ragazza deceduta.

In base alla ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine la ragazza frequentava un centro olistico di cui era presidente e guida spirituale un santone che col tempo l’avrebbe convinta a sottoporsi all’intervento al neo. L’intervento è stato svolto da un dirigente medico di chirurgia generale di un ospedale bresciano senza prendere alcuna precauzione in merito.

Morta dopo intervento su neo

L’asportazione del neo infatti non era stata condotta all’interno di uno studio medico ma bensì in una stanza dell’agriturismo gestito dal ‘santone’. Inoltre il tutto sarebbe avvenuto senza i dovuti accertamenti istologici. Questo, secondo l’accusa, avrebbe portato alla formazione di numerose metastasi che hanno causato la morte della ragazza.

LEGGI ANCHE: Imprenditrice morta a 41 anni, la sorella: “Era un’operazione banale”