Rosa Russo Iervolino, smentita la notizia della morte dell’ex ministra e sindaca di Napoli

rosa russo iervolinio morta
rosa russo iervolinio morta

Arriva dai familiari la smentita della morte di Rosa Russo Iervolino, ex sindaca di Napoli e ministra dell’Interno. I figli Michele e Francesca Russo hanno affermato che la madre è in salute. “Mamma sta benissimo. Non so quale idiota abbia messo in giro questa notizia. Sarebbe il caso di non scherzare sulla vita delle persone. Napoletanamente facciamo le corna!” ha scritto al figlia Fracesca sui social.

La stessa Iervolino, poco dopo, ha fatto sapere di stare bene: “Ho solo un po’ di mal di schiena. Stamattina ho ricevuto un sacco di telefonate, ho pensato che fosse successo qualcosa a qualcuno e invece non era successo niente”.

Chi è Rosa Russo Iervolino

Militante tra le fila della Democrazia Cristiana, Rosa Russo Iervolino si è seduta tra i banchi del Parlamento (sia alla Camera che al Senato) dal 1979 al 2001, anno in cui è stata eletta per la prima volta sindaca di Napoli.

Durante i suoi anni da parlamentare, ha ricoperto diversi incarichi al governo tra cui quello di ministra per gli Affari sociali dal 1987 al 1992, ministra della Pubblica istruzione dal 1992 al 1994 e ministra dell’Interno durante il primo governo D’Alema, diventando così la prima donna a capo del Viminale.

Dal 2001 al 2007 è stata sindaca di Napoli, dove ha approvato il Nuovo Piano Regolatore Generale, il nuovo sistema delle metropolitane, la riforma del decentramento e ha esteso le zone a traffico limitato e le aree pedonali. Non sono tuttavia mancate le critiche, in particolare per quanto riguarda il sistema di smaltimento dei rifiuti in seguito alla chiusura di alcune discariche napoletane.