Mortara, incidente domestico: grave bimba di un anno

incidente domestico mortara

Grave incidente domestico in provincia di Pavia, a Mortara, dove una bambina ha violentemente battuto la testa cadendo dalla sedia. Immediata la chiamata al 118, che ha trasportato la piccola nel reparto urgenze dell’ospedale Riuniti di Bergamo, dov’è ora ricoverata in serie condizioni.

Grave una bimba di un anno

Restano serie le condizioni della bambina di un anno che, nel pomeriggio di lunedì 15 luglio, è caduta da una sedia mentre giocava con la sorellina in casa, battendo violentemente la testa e perdendo i sensi. L’episodio è avvenuto a Mortara, in provincia di Pavia: la chiamata al 118 è arrivata da parte della madre, che ha richiesto l’intervento di un’ambulanza dopo l’incidente della bambina. I soccorsi, precipitatisi sul luogo, hanno trasportato la piccola in codice rosso agli Ospedali Riuniti di Bergamo, raggiunti poco dopo da un elicottero dell’ospedale Niguarda di Milano. La madre avrebbe ricostruito l’episodio, raccontando che la piccola era sulla sedia impegnata con alcuni giochi, quando avrebbe perso l’equilibrio cadendo e battendo la testa: 50 cm l’altezza dalla quale sarebbe cascata, sufficiente per farle perdere i sensi. Giunta in gravi condizioni all’ospedale, la bambina non sarebbe in pericolo di vita: numerosi gli esami clinici effettuati che avrebbero scongiurato conseguenze gravi, nonostante le sue condizioni restino serie.

Come rendere più sicura la casa

Resta sempre alto il numero di incidenti domestici, proprio per disattenzioni dovute alle distrazioni che ci circondano, e a farne le spese molto spesso sono i bambini. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riscontrato che è proprio tra la mura domestiche che avvengono la maggior parte degli incidenti in età infantile, in quanto la casa può non essere sempre un posto sicuro per loro. Imprevisti, movimenti bruschi, oggetti lasciati in giro: bagni, camerette e scale possono diventare un pericolo per i più piccoli, soprattutto quando iniziano a muovere i primi passi. Ma con qualche accortezza e un po’ d’astuzia, la casa può diventare un posto sicuro a misura dei più piccoli: ad esempio evitando di preparare i pasti con un bambino in braccio o evitando di tenere le padelle con il manico rivolto verso l’esterno. Tenere i medicinali in posti sicuri ed alti, installare piccoli cancelli vicino le scale e fare attenzione alle prese della corrente elettrica.