Morte dei coniugi altoatesini, il figlio confessa il duplice omicidio

·1 minuto per la lettura

Nella giornata dell’8 marzo si è finalmente giunti a una svolta nel caso della morte dei coniugi di Bolzano Peter Neumair e Laura Perselli. Come confermato dalla procura altoatesina, il figlio Benno Neumair ha infatti confessato l’omicidio dei genitori, dei quali è stato ritrovato finora soltanto il corpo della madre. Nel frattempo la stessa procura ha presentato la richiesta di incidente probatorio per quanto riguarda le effettive capacità di intendere e volere di Neumair.

Omicidio Bolzano, Benno Neumair ha confessato

I magistrati bolzanini hanno desecretato i verbali dei due interrogato a cui è stato sottoposto il 30enne, nei quali ha ammesso le proprie responsabilità in presenza di suoi avvocati difensori. All’interno del comunicato della procura viene inoltre aggiunto che: “In attesa delle determinazioni del giudice per le indagini preliminari e dei primi esiti dell’incidente probatorio in corso, si comunica che le ricerche volte al ritrovamento del corpo di Peter Neumair proseguiranno ulteriormente”.

Benno Neumair si trova attualmente presso il carcere di Bolzano dopo essere stato arrestato lo scorso 29 gennaio con l’accusa di aver ucciso i genitori. Il successivo 6 febbraio il corpo della madre Laura Perselli verrà ritrovato nelle acque del fiume Adige, mentre del padre Peter Neumair saranno rinvenuti soltanto alcuni oggetti personali. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia il 30enne si era inizialmente avvalso della facoltà di non rispondere, ma nei giorni scorsi tramite i suoi legali aveva comunicato la volontà di incontrare gli inquirenti. Incontro che è poi sfociato nella confessione di queste ultime ore.