Morte Desirée Mariottini, confermate le 4 condanne e i 2 ergastoli

Desirée Mariottini
Desirée Mariottini

La 16enne Desirée Mariottini morì dopo aver assunto un mix letale di droghe il 19 ottobre del 2018. La ragazza fu trovata morta in uno stabile abbandonato nel quartiere San Lorenzo di Roma, dove aveva subito delle violenze sessuali.

Morte Desirée Mariottini, confermate le 4 condanne e i 2 ergastoli

Sul banco degli imputati erano finiti Alinno Chima, Mamadou Gara (detto Paco), Yusef Salia e Brian Minthe. I quattro dovevano rispondere di diversi reati: omicidio volontario, violenza sessuale di gruppo e somministrazione di droga a una minorenne. Nella giornata di oggi, a Roma, sono state confermate anche in Appello le condanne per i quattro. In particolare, Gara e Salia sono stati condannati all’ergastolo.

Il commento della madre della ragazza

A commentare la sentenza in appello è stata la madre della ragazza che ha spiegato di sentirsi soddisfatta per la decisione del Tribunale, ma che la condanna non può riportare indietro sua figlia: “Speravo nella conferma delle condanne. Sono quattro mostri e devono stare dietro le sbarre. Questa sentenza mi da’ un solo po’ di pace dopo tanto dolore, ma il dolore ci sarà sempre e nessuno mi ridarà mai mia figlia“.