Morte di Wright ripresa da bodycam: agente pensava di usare taser

·1 minuto per la lettura
featured 1273679
featured 1273679

Milano, 13 apr. (askanews) – Le riprese della bodycam la telecamere in dotazione agli agenti di polizia negli Stati Uniti, mostrano come è stato ucciso Daunte Wright, il giovane nero morto a Brooklyn Center, vicino a Minneapolis, dopo essere stato fermato per non aver rispettato il semaforo.

Nelle immagini (da cui askanews ha tagliato il momento dello sparo, ndr) si vede un poliziotto che si avvicina alla macchina, lo fa scendere e lo gira per ammanettarlo. In quel momento il 20enne cerca di risedersi al posto di guida, intervengono gli altri agenti. Una di loro comincia a urlare “Sto per usare il taser! Taser! Taser!”. Poi un colpo, la portiera si chiude e la macchina va avanti di qualche metro. E l’agente dice ai suoi colleghi “Gli ho appena sparato”.

La morte di Wright, ennessimo nero ucciso dalla polizia, ha scatenato una nuova ondata di proteste.