Morte Floyd, famiglia chiede intervento Onu per riforma polizia Usa

Coa

Roma, 8 gen. (askanews) - La famiglia di George Floyd ha lanciato un appello alle Nazioni Unite affinch intervengano nel caso del cittadino afroamericano George Floyd ucciso dalla polizia Usa durante il suo arresto a Minneapolis, inviando delle raccomandazioni su una riforma sistemica della polizia statunitense. In una lettera del 3 giugno indirizzata al gruppo di lavoro Onu sui diritti delle persone di origine africana, il legale della famiglia Ben Crump ha esortato le Nazioni Unite a indagare sulla morte di Floyd e ad incoraggiare il governo di Washington a presentare accuse penali contro gli agenti coinvolti.

I familiari di Floyd hanno richiesto inoltre una profonda riforma del sistema statunitense, con procedimenti giudiziari indipendenti e autopsie per ciascun omicidio compiuto da appartenenti alle forze dell'ordine.(Segue)