Morte Floyd, Trump: gli agenti federali restano a Portland

Dmo
·1 minuto per la lettura

Roma, 1 ago. (askanews) - Gli agenti federali inviati a Portland da Washington resteranno nella città fino a quando la polizia locale si sarà sbarazzata di "anarchici e agitatori", ha dichiarato il presidente americano Donald Trump. "La sicurezza interna (i federali ndr) non lascerà Portland fin quando la polizia locale non avrà fatto pulizia di anarchici e agitatori", ha twittato Trump. Gli agenti sono stati inviati dopo la serie di manifestazioni anti-razziste organizzate nella città in seguito alla morte dell'afroamericano George Floyd durante un fermo di polizia e la loro presenza, oltre ad arresti non giustificati, ha causato aspre polemiche e tensioni. Mercoledì le autorità locali e la Casa Bianca sembravano aver trovato un'intesa per il ritiro graduale delle forze federali, ma l'annuncio di Trump va nella direzione opposta.