Morte Franco Battiato, il segreto sulla malattia di cui soffriva

·4 minuto per la lettura
Malattia
Malattia

L’inattesa notizia della morte di Franco Battiato ha fortemente addolorato il mondo della musica italiana e non solo. La scomparsa del geniale ed eccentrico cantautore è stata comunicata dalla famiglia dell’artista che, seppur sottolineando come l’uomo si sia spento in serenità nel corso della notte compresa tra lunedì 17 e martedì 18 maggio, ha preferito non rivelare quale genere di malattia lo affliggesse ormai da alcuni anni.

Com’è morto Franco Battiato? Le indiscrezioni di Roberto Ferri

Sulla base delle indiscrezioni che si sono susseguite negli ultimi anni, pare che il cantautore Franco Battiato sia deceduto dopo aver lottato a lungo contro una grave malattia che lo ha portato, nel 2019, a ritirarsi ufficialmente dalle scene. Una simile illazione, ad esempio, è stata riproposta dal quotidiano Il Messaggero, in occasione della morte dell’uomo.

Quale fosse, tuttavia, la malattia della quale soffrisse non è mai stato chiarito e sembra che l’intenzione dei familiari del 76enne sia quello di mantenere il segreto e fomentare l’alone di mistero che si è generato in relazione alla vicenda.

Tempo fa, il cantautore e paroliere Roberto Ferri, amico intimo di Battiato, pubblicò una poesia sui social dedicata all’artista che recitava quando segue: “Ode all’amico che fu e che non mi riconosce più”.

Le parole scelte da Ferri, quindi, portarono molti fans a ipotizzare che Franco Battiato soffrisse di Alzheimer e che fosse proprie questa particolare patologia degenerativa a imporne l’allontanamento dalla vita mondana, preferendo l’ambiente familiare e la riservatezza.

Il post del paroliere, tuttavia, venne rapidamente rimosso a causa delle congetture a cui diede vita e, proprio a questo proposito, Roberto Ferri scrisse: “È assurdo e malvagio come certa gentaglia strumentalizzi i sentimenti”.

Com’è morto Franco Battiato? Le rassicurazioni di amici e familiari

Il post di Ferri, inoltre, venne smentito da numerosi messaggi inviati da familiari e amici del 76enne. Tra essi, vi fu anche l’intervento della collega storica di Battiato, Alice, che dichiarò: “Il caso ha voluto che apprendessi di quanto è stato recentemente pubblicato in rete su Battiato proprio poco dopo una piacevole e divertita telefonata con Franco stesso. Quanto alle testate che hanno ripreso e amplificato tale elegia forse non hanno avuto il tempo, i mezzi o la voglia di fare prima una piccola verifica”.

Nel mese di marzo 2019, poi, fu lo stesso Battiato a rassicurare i fans circa il suo stato di salute e ad annunciare la lavorazione del suo ultimo album “Torneremo ancora”, scrivendo e probabilmente alludendo alla rottura di femore e bacino che causò l’interruzione del suo ultimo tour: “A chi mi chiede della mia salute, dico che il peggio è passato. Ora va molto meglio, sono tornato a mio agio con la pittura e talvolta mi siedo al pianoforte. Oggi sto lavorando ad un brano nuovo”.

Com’è morto Franco Battiato? L’allontanamento dalle scene

Nonostante le varie rassicurazioni giunte da parte del diretto interessato, di amici e parenti, è tuttavia certo che, dal 2019, il cantautore siciliano sia svanito definitivamente dalle scene. A questo proposito, infatti, l’ultima foto apparsa sui socialrisale proprio all’anno del ritiro e ritrae Battiato in compagnia del suo ex chitarrista e amico, Luca Madonia.

Madonia
Madonia

Tempo più tardi, fu sempre Roberto Ferri ad alimentare nuovi dubbi e indiscrezioni sulla malattia di Franco Battiato, generando molto scalpore. In occasione di un’intervista rilasciata a Fanpage.it, infatti, il paroliere, facendo riferimento all’operato della famiglia dell’artista, sostenne: “Cercano di tenere in vita qualcosa che è già morto”.

Com’è morto Franco Battiato? Le parole del fratello Michele

Le condizioni di salute del cantautore siciliano vennero, poi, commentate dal fratello Michele che, nell’autunno del 2019, spiegò: “Mio fratello riceve continuamente gli amici più intimi, viene curato al meglio e sta superando un momento di difficoltà, anche serenamente. Non abbiamo nessuna preoccupazione di qualsiasi sorta. Mio fratello è circondato dall’affetto degli amici più cari e dei parenti”.

Dopo quest’ultima comunicazione, sono trascorsi circa due anni nel corso dei quali non si sono più avute notizie ufficiali su uno dei più grandi maestri della musica italiana a eccezione di uno scarno aggiornamento apparso su Facebook e datato dicembre 2020 e di una successiva ripubblicazione di un’esibizione presso il teatro greco di Segesta, risalente al mese di luglio 2004.

Com’è morto Franco Battiato? Il mistero della malattia

Nessuna conferma né nessuna smentita, quindi, sul tipo di malattia che ha allontanato Franco Battiato dalla musica. Resta soltanto il mistero dal quale l’intera vicenda è avvolta e che viene alimentato dalla riservatezza e dalla privacy richiesta dalla famiglia che è stata vicina al cantautore siciliano durante gli ultimi – presumibilmente molto difficili – anni.

I familiari dell’artista, del resto, si trovavano insieme a lui al momento della sua prematura dipartita, presso la storica abitazione di Milo, situata in prossimità dell’Etna, in Sicilia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli