Morte Gresini, la moglie Nadia: "Noi restiamo in pista"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Fausto Gresini, morto il 23 febbraio scorso, ha "vissuto gli ultimi due mesi in un inferno, ma hai lottato per tornare da noi, la tua forza. Il tuo amore ci accompagnerà tutta la vita, ha insegnato tanto a me e ai nostri figli. Porteremo avanti i tuoi progetti e cercheremo di non deluderti. Ti amiamo e ci mancherai, ma so che ci darai la forza. Noi restiamo in pista e dimostreremo al mondo chi è la Gresini Racing". Questa la lettera di Nadia Gresini e della famiglia, letta da un amico di Fausto nel corso della cerimonia in forma privata, a causa delle misure in vigore legate all'emergenza coronavirus.