Morte Nadia Toffa, Costanzo e Nuzzi contro gli haters: “Imbecilli”

nadia toffa

Nadia Toffa è morta il 13 agosto 2019, dopo aver combattuto per quasi due anni contro un tumore al cervello. La conduttrice de Le Iene, oltre al cancro, ha dovuto tenere a bada anche tantissimi haters che, purtroppo, non sono rimasti in silenzio neanche quando è scomparsa. A scagliarsi contro queste zucche vuote ci hanno pensato Maurizio Costanzo e Gianluigi Nuzzi.

Nadia Toffa: le parole di Costanzo

La morte di Nadia Toffa, avvenuta lo scorso 13 agosto, ha lasciato tanta tristezza. A distanza di qualche giorno dalla sua scomparsa, sono molte le persone che continuano ad intasare i social con messaggi a lei dedicati. La conduttrice de Le Iene aveva scorperto di avere un cancro al cervello a dicembre 2017 e aveva subito voluto condividere con i fan quella terribile malattia. Questa sua scelta ha scatenato gli haters che, ad oggi, nonostante la sua scomparsa, continuano ad offenderla. Proprio in merito a questo argomento, Maurizio Costanzo ha dedicato un editoriale dal titolo “L’odio degli imbecilli” pubblicato sul settimanale Chi. Il giornalista, nella puntata del 22 marzo 2018 del Maurizio Costanzo Show, aveva invitato la Toffa per parlare delle cattiverie che gli odatiori seriali le rivolgevano ogni giorno. Il marito di Maria De Filippi ha scritto: “Purtroppo il web ha consentito agli imbecilli di esprimere pubblicamente la loro opinione. Un vecchio detto recita: La mamma dei cretini è sempre incinta. E io aggiungo: E come nascono vanno sui social. Hanno creduto che sulla malattia bluffasse, che volesse lucrarci. Io che ho conosciuto Nadia molto bene, posso affermare che era una donna che aveva una voglia di vivere, di farcela, pazzesca. Le persone che hanno scritto quelle volgarità si devono solo vergognare”. Costanzo si è scagliato contro quanti hanno offeso la Toffa e continuano a farlo dicendo che ha voluto lucrare sulla malattia, soprattutto dopo che ha pubblicato il libro “Fiorire d’inverno”. All”orrore non c’è mai fine e quanto successo con la mitica Super Toffa ne è la dimostrazione.

Lo sfogo di Nuzzi

Oltre a Maurizio, anche Gianluigi Nuzzi, conduttore di Quarto Grado, ha voluto dire la sua su tutte le polemiche che sono uscite dopo la morte di Nadia. L’uomo, nello specifico, si riferisce alla bufera che si è scatenata sui social dopo i funerali della Toffa. Nuzzi, attraverso il suo profilo Instagram, ha scritto: “Francamente tutte queste polemiche sui social su chi c’era o non c’era al funerale di Nadia le trovo così piccole, modeste e fuori luogo rispetto al ricordo di chi non c’è più. Ma chi se ne frega se Tizio o Caio c’erano o meno in un momento così!?! Volgiamo gli occhi al bello e non sputiamo sentenze facili e scontate”. Dopo la celebrazione dei funerali, infatti, in molti hanno notato che, dei tantissimi Vip che hanno scritto un messaggio di cordoglio social alla conduttrice de Le Iene, nessuno ha partecipato al rito. Ovviamente, tanti sono stati i personaggi che, proprio per questo motivo, sono stati presi di mira su Instagram. Questa diffusione dell’odio giungerà mai al termine? Ce lo auguriamo, anche perché lo dobbiamo a Nadia e alla forza che ha donato gratuitamente a tutti in questo periodo.