Morte sul set, il regista ferito: "Ecco come Baldwin ci ha sparato"

·2 minuto per la lettura
REUTERS/Carlo Allegri
REUTERS/Carlo Allegri

"Sul set non dovrebbero mai esserci proiettili veri". Lo ha detto Joel Souza, il regista del film che stava girando Alec Baldwin quando un colpo è partito dalla sua pistola uccidendo la direttrice della fotografia Halina Hutchins. Lo stesso Souza è rimasto ferito. Agli investigatori il regista ha raccontato che, quando è partito il colpo, Baldwin stava mirando contro la telecamera. 

LEGGI ANCHE: Uccisa sul set, pistola di Baldwin usata "per divertimento" dalla troupe

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Tragedia sul set di Alec Baldwin, l'attore spara e uccide una donna

In una deposizione giurata, Souza ha spiegato di aver espressamente sentito l'urlo "cold gun", cioè pistola scarica, prima dell'incidente. Ma appena Baldwin ha premuto il grilletto è partito il colpo fatale. Il proiettile ha colpito Hutchins al petto e poi Souza alla clavicola. La donna si è subito accasciata al suolo dicendo di non sentirsi le gambe, ed è stata immediatamente soccorsa. Per lei non c'è stato niente da fare. 

LEGGI ANCHE: Baldwin "ha violato le norme di sicurezza". Ecco cosa rischia

GUARDA ANCHE IL VIDEO: La pistola di Baldwin aveva proiettili veri, lui non lo sapeva

Il regista ha raccontato che la giornata sul set era iniziata di prima mattina, ma subito si erano subito accumulati dei ritardi causati dall'abbandono del set da parte di sei membri della troupe che protestavano per i pagamenti in ritardo e le condizioni di sicurezza. Una nuova squadra è arrivata a sostituirli. Allestito il set, la troupe si è poi presa la pausa pranzo recandosi in un località vicina. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Sparatoria sul set: come un'arma con proiettili veri è finita nelle mani di Baldwin?

Souza ha precisato che, prima di allontanarsi, le armi sulla scena sono state controllate. Una volta rientrata la troupe, sono iniziate le prove. Baldwin era seduto sul banco della chiesa teatro della scena e stava spiegando come avrebbe tirato fuori l'arma dalla fondina e come il suo braccio di sarebbe successivamente posizionato con l'arma in mano. La pistola doveva essere puntata contro le lenti della telecamera. E proprio mentre Baldwin lo faceva, è partito il colpo. Souza ha precisato di non sapere se dopo pranzo le armi fossero state nuovamente controllate, come sarebbe dovuto accadere.

LEGGI ANCHE: Morte sul set, Baldwin: gli era stato detto che l'arma era sicura

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Dramma sul set, LA ricorda la Hutchins. Baldwin era inconsapevole

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli