Morto a 78 anni Alessandro Cocco, storico presenzialista tv

Alessandro Cocco

Morto il 4 gennaio 2020 all’età di 78 anni, Alessandro Cocco era il più famoso presenzialista tv. La sua passione lo portò a fare di questa attività la sua professione e ottenne il Guinnes dei primati per le presenze televisive, 10.063 e 33.194 passaggi tv al 31 dicembre 2016.

Il suo arrivo in televisione

Nato nel 1942 a Valdagno, in provincia di Vicenza, Alessandro Cocco trascorreva più tempi in televisione che a casa con la sua vita da imprenditore. Apparì per la prima volta sul piccolo schermo mentre infilava una spina il 2 novembre 1976 nella trasmissione “Schiaffo e Bacio”, condotta da Raffaela Pisu e in onda a TeleAltoMilanese. La presenza mediatica gli offrì la possibilità di presenziare spesso come pubblico e di interpretare degli spot pubblicitari per la neo-nata emittente Antenna 3.

Con il tempo la sua fama divenne così grande che è stato inserito nell’Enciclopedia della televisione, tra la CNN e Cocchi e Renato.La sua notorietà aumentò sempre più per la sua simpatia e la sua capacità di stare al gioco, permettendogli di creare numerose amicizie con vip della televisione e del cinema italiano.

La relazione tra Alessandro Cocco e Stefania Barraco

In aggiunta al suo record televisivo, Alessandro Cocco divenne padre all’età di 75 anni nel 2017. Il figlio nacque dalla relazione con Stefania Barraco, all’epoca 24enne. Sulla sua paternità dichiarò: “Ho da poco compiuto 75 anni e lei ne ha 24. Tra noi ci sono 51 anni di differenza; non è che mi tocca entrare nel Guinness dei primati anche per questo?”. Il primogenito Alex Cocco nacque il 2 gennaio 2017 alle 22.00 all’ospedale di Tradate.

Al momento le uniche informazioni circolate sulla morte del personaggio televisivo non spiegano la causa del decesso, sopraggiunto prima del tempo.