Morto a 79 anni Carlos Reutemann, ex ferrarista

·1 minuto per la lettura
Carlos Reutemann (Photo: Ansa)
Carlos Reutemann (Photo: Ansa)

L’ex vice campione del mondo di Formula 1 ed ex governatore della provincia argentina di Santa Fe, Carlos Reutemann, è deceduto oggi, all’età di 79 anni. A dare l’annuncio è stata la figlia, Cora Reutemann, con un commosso messaggio sul suo profilo Twitter. “Papa’ ci ha lasciato in pace e con dignità dopo aver lottato come un campione, con un cuore nobile e forte che lo ha accompagnato fino alla fine”, ha scritto Cora. “Provo orgoglio e benedizione per il papà che ho avuto, so che mi accompagnerà tutti i giorni della mia vita fino a quando ci rincontreremo nella casa del Signore”, conclude il messaggio. L’ex pilota della scuderia Ferrari era ricoverato dal 21 giugno in una clinica di Santa Fe a causa di una ricaduta delle sue condizioni dopo aver sofferto di un’emorragia all’apparato digerente nel mese di maggio.

Gilles Villeneuve et Carlos Reutemann lors du Grand Prix de Monaco de Formule 1, le 7 mai 1978 à Monte Carlo, Monaco. (Photo by Daniel SIMON/Gamma-Rapho via Getty Images) (Photo: Daniel SIMON via Gamma-Rapho via Getty Images)
Gilles Villeneuve et Carlos Reutemann lors du Grand Prix de Monaco de Formule 1, le 7 mai 1978 Ã Monte Carlo, Monaco. (Photo by Daniel SIMON/Gamma-Rapho via Getty Images) (Photo: Daniel SIMON via Gamma-Rapho via Getty Images)

Reutemann, nato a Santa Fe il 12 aprile 1942, ‘Lole’, considerato da Enzo Ferrari “pilota tormentato e tormentoso”, fece il suo debutto in F1 nel 1972 con la Brabham nel GP d’Argentina, in cui ottenne una pole e un settimo posto finale. Con la Brabham corse fino al 1976, prima di passare alla Ferrari proprio a fine stagione per sostituire Niki Lauda, anche se poi prese il posto di Clay Regazzoni. L’anno dopo proprio Reutemann avrebbe dovuto essere il pilota principale, ma dopo un buon inizio, il Mondiale andò a Lauda. Nel 1978, nel secondo anno in Ferrari, come compagno di squadra si trovò un giovane promettente, Gilles Villeneuve: il mondiale, questa volta, andò a Mario Andretti.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli