Morto a 82 anni l'ex presidente di Cariparma Luciano Silingardi: le cause del decesso

Crac Parmalat Silingardi
Crac Parmalat Silingardi

Era stato a lungo Presidente di Cariparma e nei primi anni 2000 rimase coinvolto nel crac della Parmalat. L’ex commercialista Luciano Silingardi si è spento all’età di 82 anni. Stando a quanto si apprende, l’uomo si trovava ricoverato in ospedale a seguito di una brutta caduta avvenuta nella giornata di giovedì 7 luglio in un albergo in Sardegna dove stava trascorrendo le vacanze.

Crac Parmalat, morto Luciano Silingardi

Il decesso dell’ex commercialista è avvenuto nella mattinata di domenica 10 luglio. L’impatto a seguito della caduta – si legge dalla Gazzetta di Parma – sarebbe stato di una violenza tale da avergli provato un’emorragia cerebrale. Trasferito in ospedale, l’uomo non avrebbe tuttavia ripreso più conoscenza.

Il crac Parmalat e il legame con Tanzi

Luciano Silingardi è stato considerato a lungo una delle personalità più influenti di Parma. Dal 1987 al 2000 ha diretto Cariparma, mentre dal 1991 al 2004 è stato anche il presidente della omonima fondazione. Con lo scoppio del crac Parmalat (della quale era membro del cda), rassegnò le sue dimissioni. Nel 2014 infine fu condannato in via definitiva a 5 anni e 9 mesi di reclusione. Scontò tuttavia la pena domiciliare in quanto aveva più di settantanni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli