Morto a 90 anni Mario Rigo, ex senatore e sindaco di Venezia

morto-mario-rigo

A poco più di un mese dal suo novantesimo compleanno è morto Mario Rigo, ex sindaco di Venezia dal 1975 al 1985 e senatore della Repubblica per il centrosinistra in due diverse legislature. Nato a Noale nel 1929, Rigo è stato a lungo esponente del Psi veneziano durante la prima repubblica, per poi discostarsene alla fine degli anni ’80 in contrasto con Bettino Craxi. La sua morte arriva a una settimana dall’eccezionale acqua alta che ha colpito la città di Venezia causando ingenti danni.

Morto Mario Rigo

Secondo quanto riportato dai media locali, Mario Rigo sarebbe deceduto a seguito di un incidente domestico avvenuto la sera di giovedì 21. Una caduta in casa che avrebbe comportato fatali complicazioni portandolo in poche ore alla morte presso l’ospedale di Noale. Rigo è spirato nella mattina del 22 novembre.

Tra i primi ad esprimere il suo cordoglio per la scomparsa dell’ex primo cittadino è Renato Brunetta, veneziano di nascita e per lunghi anni compagno di partito di Rigo nell’allora Psi craxiano. Ai microfoni dei giornalisti, Brunetta lo ha ricordato come: “Una personalità politica di grande livello, un uomo intelligente e con un immenso attaccamento alla sua città. Sono vicino alla famiglia in questo momento di dolore”.

Biografia dell’ex sindaco

Dopo un’iniziale militanza giovanile nel movimento antifascista Giustizia e Libertà, Rigo aderisce in seguito al Psdi del futuro presidente della Repubblica Giuseppe Saragat con il quale nel 1955 viene eletto per la prima volta consigliere comunale nella sua Noale. Iscrittosi al Psi nel 1964, sei anni dopo Rigo viene eletto consigliere comunale a Venezia e nel 1975 sindaco della città lagunare, ruolo che manterrà per dieci anni ricoprendo nel frattempo anche gli incarichi di presidente del Teatro La Fenice e vicepresidente della Biennale.

Terminata l’esperienza da sindaco, Rigo si dedica alla politica nazionale venendo eletto in parlamento come senatore nel 1987 con il Psi e in seguito come indipendente di centrosinistra nel 1996. Nel 1992 venne inoltre eletto sempre come indipendente alla Camera dei Deputati, aderendo al Gruppo Misto. Rigo fu a lungo un esponente del Psi, ma nel 1988 decise di lasciare il partito in polemica con la linea dell’allora segretario Bettino Craxi. Il suo ultimo incarico politico fu nel 2001, quando venne chiamato dall’allora presidente del Senato Marcello Pera come direttore di gabinetto.