Morto a 93 anni Mario Galbusera, il 're' dei biscotti

Mario Galbusera (foto: Valtellina Today)

È morto il 23 aprile Mario Galbusera, fondatore dell’omonimo biscottificio di Cosio Valtellino (provincia di Sondrio) del quale è stato alla guida per oltre 60 anni. L’imprenditore, nominato nel 2002 Cavaliere del Lavoro, era nato a Morbegno nel 1924; avrebbe compiuto 94 anni in giugno. La sua azienda è una delle più importanti, per quanto riguarda il settore alimentare, dell’intera Valtellina, e chi abita nei pressi la “sente” in casa con i profumi di biscotto che invadono la valle, portati dal vento.

Mario Galbusera ricopriva il ruolo di presidente onorario della sua impresa dolciaria, nata dal piccolo laboratorio di pasticceria del padre Ermete e poi diventata una delle più importanti a livello prima locale e poi nazionale. Erano davvero altri tempi se pensiamo che Mario aveva 14 anni quando con il fratello Enea cominciò effettivamente a far crescere la Galbusera; nel 1949 aprirono il primo stabilimento a Morbegno (oggi chiuso e purtroppo abbandonato) e nel 1966 inaugurarono l’attuale fabbrica a Cosio Valtellino, a pochi chilometri di distanza.

Oggi l’azienda è gestita ancora dalla famiglia, attraverso gli eredi, ma è diventata molto più che un’impresa locale. Nel corso degli anni ha acquisito altre realtà dell’ambito dolciario e alimentare, come la Tre Marie Ricorrenze, azienda fondata a Milano e specializzata in panettoni. Inoltre è coinvolta nella produzione per la grande distribuzione e numerose marche low-cost (quelle dei supermercati per intenderci) vendono biscotti prodotti negli stabilimenti della Galbusera.

Il logo Galbusera

La Galbusera è un’azienda leader non solo nel settore dei biscotti, ma pure in quello dei cracker e degli snack. Da qualche tempo l’azienda ha puntato su prodotti meno ricchi di grassi e dà lavoro a centinaia di persone, anche se molte di queste sono sottoposte a contratti esclusivamente stagionali, ad esempio per il periodo invernale, quando appunto panettoni e altri prodotti dolciari vanno per la maggiore.

Guarda anche: