Morto Alberto Sironi, regista de “Il commissario Montalbano”

morto alberto sironi

Secondo grave lutto per Il Commissario Montalbano. Dopo la morte del creatore delle avventure del commissario siciliano, Andrea Camilleri, avvenuta il 17 Luglio 2019, è scomparso Alberto Sironi, colui che Montalbano l’ha portato brillantemente sullo schermo per vent’anni. E’ morto Alberto Sironi, 79 anni, regista del celebre programma tv.

Originario di Busto Arsizio, comune in provincia di Varese (Lombardia), fu proprio Sironi ad avere l’intuizione di scegliere Luca Zingaretti per interpretare Montalbano. Sironi scelse Zingaretti perchè dei tre attori papabili, uno non fece il provino causa litigio con la moglie (“aveva un occhio nero”) mentre l’altro non soddisfò le attese. Luca invece fu bravissimo: “La scelta di mettere un poliziotto simpatico è ispirata dal poliziesco americano perché per noi, fino agli anni Ottanta, la polizia era quella fascista con il manganello in mano. Io mi sono concentrato sulla figura privata del commissario”.

Stando a quanto riportato dal sito repubblica.it, Sironi raccontò che per quanto legato alla sue origini in Sicilia si sentiva a casa “tra la gente per strada o nelle trattorie, quando incontro i contadini e le maestranze locali. I siciliani mi hanno ‘pesato’, hanno capito che non sono un quaquaraquà e adesso sono diventati miei fratelli”.

Morto Alberto Sironi

Camilleri, nonostante conosceva già Zingaretti per averlo avuto come allievo all’accademia Silvio D’Amico, quando venne a conoscenza della scelta non fu affatto entusiasta: “Io lo avevo immaginato diverso. Ho scritto un’altra cosa”, disse. Ma vide la prima puntata e cambiò idea: “Mi sono piaciute anche le comparse!”.

Il commissario Montalbano debuttò nel 1999 e rappresenta l’apice della carriera di Sironi, carriera che iniziò come regista teatrale. L’affetto e la passione provata da tutti i telespettatori italiani verso le avventure del commissario Montalbano è anche merito suo.