Morto architetto Cesar Pelli, firmò torri Petronas di Kuala Lumpur

Bea

Roma, 20 lug. (askanews) - L'architetto argentino-americano César Pelli, che firmò le torri Petronas nella capitale malese Kuala Lumpur, è morto all'età di 92 anni. Le torri diventarono l'edificio più alto del mondo nel 1998 alla loro inaugurazione e mantennero il primato per sei anni. Tra le sue opere One Canada Square al Canary Wharf di Londra e il Museo nazionale d'arte a Osaka in Giappone. La morte di Pelli è stata annunciata dal governatore della provincia argentina di Tucuman, dove l'architetto era cresciuto. Su Twitter il presidente argentino Mauricio Macri ha scritto che Pelli è "motivo di orgoglio per tutti gli argentini.

Laureato all'università di Tucuman, Pelli si trasferì nel 1952 a New Haven, Connecticut. Dal 1977 al 1984 è stato preside della Facoltà di Architettura dell'università di Yale e nella sua carriera ha ricevuto decine di premi e riconoscimenti. Tra i suoi progetti di rilievo anche il World Financial Centre di New York, il grattacielo Gran Torre Santiago in Cile e il Transbay Transit Center di San Francisco, aperto nel 2018.