Morto Cesare Bovolato: era il fondatore dei supermercati Cadoro

morto cesare bovolato

Il mondo dell’imprenditoria è in lutto per la morte di Cesare Bovolato, fondatore della catena di supermercati Cadoro. L’uomo, 88 anni, sarebbe morto nella serata di domenica 27 ottobre improvvisamente: Bovolato non era malato e guidava insieme ai figli il gruppo che aveva fondato nel 1964. Il decesso sarebbe avvenuto nella sua casa di Mestre, città dove aveva aperto il primo supermercato.

Morto Cesare Bovolato

Cadoro oggi conta 23 punti vendita in tutta Italia e ha un fatturato da 200 milioni di euro con mille dipendenti. A dare l’annuncio del decesso sono stati i familiari: “É venuto a mancare un imprenditore noto e rispettato, ma soprattutto un uomo che non ha mai smesso di essere un esempio per tutti quanti l’hanno conosciuto, come marito, come padre e come nonno. L’azienda che ha creato proseguirà nel cammino che lui ha tracciato, con la passione, la curiosità e la sobrietà che lo hanno sempre distinto” hanno detto i parenti.

Chi era Cesare Bovolato

Originario di Casale del Sile, si trasferisce poi a Mestre dove la famiglia apre il primo negozio di alimentari. Poco tempo dopo apre il suo primo market poco lontano, dando avvio ufficialmente alla sua crescita. Insieme ai fratelli ha quindi preso in gestione altri punti vendita per un lavoro che è andato avanti per decenni nel corso dei quali Bovolato ha coinvolto anche i figli. Ora che non c’è più, la sua storia resta custodita all’interno del libro “Il Signore dei carrelli” dedicato a Bovolato e scritto dal giornalista Edoardo Pittalis in occasione dei 50 anni dei supermercati Cadoro.