Morto Claudio Ghezzi, l’alpinista è deceduto sulla Grigna mentre soccorreva un’amica

morto claudio ghezzi
morto claudio ghezzi

Morto Claudio Ghezzi: sulla base delle prime ricostruzioni, l’alpinista è deceduto mentre stava soccorrendo un’amica sulla Grigna.

Morto Claudio Ghezzi, l’alpinista è deceduto sulla Grigna mentre soccorreva un’amica

Nel corso della sua esperienza da alpinista, Claudio Ghezzi aveva scalato la Grigna 5.600 volte in circa mezzo secolo. Il noto alpinista originario di Missaglia, in provincia di Lecco, è morto all’età di 69 anni dopo essere precipitato da una ferrata sulla Grigna Settentrionale, compiendo un volo di 2.410 metri.

Nell’ambiente, Ghezzi erano conosciuto in modo particolare come recordman di ascese fino alla vetta del monte, con il suo record personale di oltre 5.600 scalate.

Nella giornata di domenica 12 giugno, poi, aveva nuovamente scalato la Grigna, arrivando fino alla sommità e raggiungendo il rifugio Brioschi. In questo frangente, sulla base delle informazioni sinora diffuse, l’alpinista sarebbe tornato sulla ferrata Carbonari per soccorrere un’amica che si trovava in serie difficoltà. A questo punto, avrebbe perso l’equilibrio, cadendo nel vuoto e precipitando per decine di metri.

In seguito all’incidente, la ferrata è stata evacuata e sono stati prontamente contattati i soccorsi. I paramedici giunti sul posto, tuttavia, hanno confermato l’avvenuto decesso del 69enne.

In passato, Claudio Ghezzi ha partecipato a numerose spedizioni in Sudafrica e in Asia, organizzate tra il Nepal e il Tiber.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli