Morto Domenico Morsillo, il 37enne affetto da una malattia misteriosa

domenico morsillo morto

Morto Domenico Morsillo, il papà 37enne di San Severo, Foggia, affetto dal 2016 da una malattia neurologica sconosciuta che l’aveva costretto a vivere sulla sedia a rotelle. Una storia che aveva commosso il web, e che aveva spinto la moglie dell’uomo a lanciare una raccolta fondi per volare in America e trovare un nome e una cura alla sua patologia.

Morto Domenico Morsillo

Non ce l’ha fatta Domenico Morsillo, da tempo affetto da una malattia neurologica misteriosa, ancora senza nome. La storia del papà 37enne di San Severo, in provincia di Foggia, aveva fatto il giro del web nel 2016, commuovendo migliaia di utenti. La moglie Marianna aveva raccontato il calvario di Domenico, lanciando successivamente una raccolta fondi su Facebook per raccogliere il denaro sufficiente a proseguire le indagini e trovare un nome e una cura al male che lo aveva colpito. Non c’è stato tempo alla fine, Domenico è scomparso lasciando nel dolore Wanda e Marco, i suoi figli, che non lo vedevano dallo scorso giugno. Un dolore già iniziato con i primi malesseri di Domenico, risalenti a 3 anni prima.

Il dolore di una famiglia

Ricoverato per mesi in fin di vita all’ospedale di Foggia, Marianna e Domenico erano stati costretti a sposarsi all’interno dell’ultimo, così come raccontato dalla donna. Ripresosi per circa un anno, le cose erano nuovamente peggiorate, tanto da costringere Domenico a vivere sulla sedia a rotelle. L’uomo, che viveva tra Rozzano e Roma, era stato visitato da numerosi medici, senza che nessuno potesse arrivare a una diagnosi certa. “Nell’ultimo mese la situazione si è ulteriormente aggravata e qui in Italia i medici non proseguono con le ricerche, tanto che ci hanno mandato in una struttura hospice perché è stato necessario praticargli la tracheostomia ed è bloccato anche nella parte superiore ed alimentato tramite sondino. Domenico è vigile e cosciente, ma tanto debilitato”. Una speranza intravista in Arizona, presso la Mayo Clinic-Phoenix, che avrebbe potuto fare ulteriori accertamenti e che ha spinto Marianna a lanciare una raccolta fondi su Facebook. E l’aiuto giunto anche dagli amici del Piccolo Teatro di Foggia, che avevano a loro volta raccolto del denaro per la partenza. “Purtroppo non ce l’ha fatta. Il nostro caro amico Mimmo per il quale avevamo attivato la raccolta fondi (che sarà destinata comunque alla famiglia) oggi ci ha lasciati… Vogliamo ricordarti sempre così con il sorriso. Ci uniamo al dolore che ha colpito la famiglia Morsillo”, è il messaggio comparso sui canali social del Teatro.