Morto finanziere a Pescara: bullone gli buca il casco in un incidente

morto finanziere pescara

Tragedia a Pescara. Giancarlo Bellini, 54 anni, padre di tre figli, finanziere, è morto durante un incidente stradale nella giornata di ieri, mercoledì 27 Novembre 2019.

In base ad una prima ricostruzione, Bellini si stava recando a lavoro nella sede del comando provinciale delle Fiamme Gialle, quando improvvisamente, percorrendo l’asse attrezzato, sulla sopraelevata che conduce al porto, intorno alle 8.30 del mattino, ha perso il controllo della sua moto. Bellini era a bordo di una Suzuki R 600: è finito a terra, sbattendo violentemente con tutto il corpo contro il guardrail. Al momento non si conoscono i motivi dell’incidente. Le autorità competenti hanno effettuato tutti i rilievi del caso per stabilire l’esatta dinamica dei fatti e capire le eventuali responsabilità.

Gli automobilisti di passaggio hanno subito chiamato i soccorsi. Purtroppo, l’intervento del personale medico si è rivelato inutile. Per Giancarlo Bellini non c’è stato niente da fare.

Morto finanziere a Pescara

Fatale sarebbe stato un bullone sporgente situato sotto il guardrail che gli avrebbe spaccato il casco, provocandogli una lesione al cranio. Il pm Rosangela Di Stefano ha già disposto l’autopsia, in programma nelle prossime ore. Solo in questo modo si potrà capire cosa sia successo esattamente e se davvero, come in realtà tutto lascia pensare, quel bullone filettato sporgente possa aver determinato il decesso di Bellini. Sul casco è presente un evidente buco.

La polizia ha trovato altri tre bulloni sporgenti. Questa tragedia ripropone ancora una volta la pericolosità e il problema della sicurezza lungo quel tratto di strada dove, purtroppo, molto spesso di verificano incidenti.