Morto fulminato dagli auricolari mentre guardava una partita

morto fulminato auricolari

Una morte davvero assurda. Somchai Singkhorn, 40 anni, chef in un ristorante, è morto fulminato mentre guardava una partita di calcio sul suo telefono. Il cuoco è stato visto per l’ultima volta martedì sera, 12 Novembre 2019. L’uomo era sdraiato sul suo materasso con una lattina di birra, intento a guardare una partita sul telefono con le cuffie collegate.

La mattina seguente, Somchai Singkhorn, è stato ritrovato morto nella sua stanza a Samut Prakan, in Thailandia. La polizia ha rilevato evidenti segni di bruciature sul braccio e sul collo, punti toccati dal cavo.

Morto fulminato dagli auricolari

Il compagno di stanza della vittima, Saeng, 28 anni, ha raccontato che era normale vedere Somchai ascoltare la musica o guardare il calcio sul suo telefono prima di andare a letto. “Restava sempre sveglio fino a tardi, concentrandosi sul suo telefono prima di dormire” ha detto il 28enne “La scorsa notte, quando l’ho visto vivo l’ultima volta, lo stava facendo, come sempre. Stava guardando il calcio”.

Quando ha visto che non si svegliava ha dato subito l’allarme. Il corpo è stato sottoposto ad autopsia per ricostruire l’accaduto. Il colonnello Warawach Thammasarot ha dichiarato che la vittima si trovava distesa sul materasso con il suo telefono e gli auricolari su di lui. Accanto all’uomo c’erano anche delle birre e delle bevande gassate. Dai primi controlli effettuati, si sospetta che lo chef sia rimasto fulminato. Thammasarot ha concluso dicendo: “dobbiamo controllare tutto e attendere i risultati degli esami prima di confermare l’esatta causa della morte”.