Morto Gianluigi Patrini, ex calciatore: ha avuto un incidente stradale

Morto Gianluigi Patrini

Si è schiantato con la sua auto contro il cancello di una villetta: così è morto Gianluigi Patrini, ex calciatore del Crema. L’incidente stradale è avvenuto intorno alle 14 di mercoledì 22 gennaio 2020 in via Santuario a Castelleone, in provincia di Cremona.

Morto Gianluigi Patrini

Stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto, ancora al vaglio delle forze dell’ordine, il 66enne stava viaggiando a bordo della sua Lancia Y quando, per cause ancora ignote, ne avrebbe perso il controllo ed è andato a finire fuori strada. Qui si è schiantato contro la recinzione di una villetta, incastrandosi tra il muro di cinta e un albero.

Immediato l’allarme al 118, i cui sanitari giunti sul posto non hanno però potuto fare nulla se non constatare il decesso dell’uomo, causato dal forte impatto a cui è avvenuto lo schianto. Presenti anche i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia stradale per effettuare i rilievi necessari e gestire il traffico.

Poche ore dopo la morte di Gianluigi la sua ex squadra di Calcio ha espresso il suo cordoglio. Un post pubblicato su Facebook ne ha ripercorso tutta la sua carriera: dopo aver militato in tutte le squadre giovanili del Crema, era approdato giovanissimo alla prima squadra che concluse il campionato di Serie D. Subito dopo aveva giocato un’altra stagione con il Crema, poi ancora nella D e poi nel Pavia, fino all’infortunio fatale al ginocchio prima della firma con il Monza che militava in B. Un valido giocatore che l’AC Crema 1908 ha voluto ricordare con affetto, stima e rispetto per il valore umano e sportivo.