Morto Giovani Finazzo: l’ex questore è precipitato dal balcone

giovanni finazzo

Giovanni Finazzo è precipitato dal balcone della sua abitazione a Palermo. Il suo corpo è stato trovato senza vita la mattina di oggi, lunedì 5 agosto, su una tettoia al primo piano della palazzina di via Versilia. L’uomo aveva 77 anni e dal 1998 al 2001 aveva ricoperto la carica di Questore a Milano. Inoltre, era stato questore anche nelle città di Trapani, Catania e a Roma. La squadra mobile di Palermo sta indagando sull’incidente e per il momento è stata esclusa l’ipotesi di omicidio. Tuttavia, resta il dubbio di un gesto volontario, forse un suicidio.

Giovanni Finazzo, morto a 77 anni

Giovanni Finazzo ha perso la vita precipitando dal balcone della sua abitazione: è morto a 77 anni. L’uomo, originario di Cinisi, aveva ricoperto diverse cariche in varie città. Tra queste, oltre a Questore di Milano, divenne prefetto di Trapani dal 2003 al 2007 e successe a Fulvio Sodano. Entrò nella Polizia negli anni Settanta e venne incaricato vicequestore a Palermo negli anni delle stragi di Capaci e via D’Amelio. Inoltre, proseguì la sua carriere in Sicilia, a Catania, dove venne nominato anche “Commissario delegato per l’emergenza immigrazione in Lampedusa” (carica che mantenne per tre anni). Poi, nel 2002 divenne direttore dell’ufficio centrale per la sicurezza individuale. Entrò anche nel consiglio di amministrazione dell’Enac come esperto della security. Nel 2009, infine, lasciò l’ambito lavorativo per il pensionamento e venne nominato membro del Consiglio superiore della Banca d’Italia. Nello stesso periodo divenne reggente delle sede bancaria palermitana.