Morto il 52enne Enrico Tomasi: ha avuto un malore sul posto di lavoro

Enrico Tomasi morto

Tragedia a Vezza D’Oglio, comune della Val Camonica (in provincia di Brescia), dove Enrico Tomasi, 52 anni, è morto dopo aver accusato un malore sul posto di lavoro. Inutile la corsa in ospedale e l’intervento al cuore, che non è riuscito salvargli la vita.

Morto Enrico Tomasi

Enrico lavorava come tecnico degli impianti di risalita del comprensorio sciistico Ponte di Legno-Tonale. É stato proprio mentre era impiegato qui come tutti i giorni che nella giornata di venerdì 10 gennaio 2020 ha iniziato a non sentirsi bene. Essendosi accorti delle sue condizioni critiche, i colleghi hanno immediatamente chiamato i sanitari del 118. Giunti sul posto, questi l’hanno trasferito all’ospedale Civile di Brescia dove è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione cardiochirurgica.

Qui ha subito un intervento al cuore, che purtroppo non è riuscito a risolvere il problema riscontrato. L’uomo è infatti deceduto dopo tre giorni lasciando una moglie, i due figli adolescenti Andrea e Cristian e la sorella Egidia. I familiari hanno acconsentito alla donazione degli organi e la sua vita spezzata potrà dunque servire a salvarne delle altre.

Tutta la comunità di Vezza D’Oglio è sconvolta dalla sua morte improvvisa di Enrico, noto nel paese con il soprannome di “Paci”, e si è unita al cordoglio della sua famiglia partecipando ai funerali svoltisi giovedì 16 gennaio 2020. La funzione religiosa si è svolta alle ore 15 presso la chiesa parrocchiale del comune dopo la processione partita dalla Sala Antonietti in via Occhi.