Morto il leggendario dj di “Good Morning Vietnam”

Nato a Pittsburgh l’8 settembre 1938, Adrian Cronauer amava la radio fin da piccolo, con le sue prime esperienze come speaker già a 12 anni. (Credits – Getty Images)

Il suo volto è rimasto a lungo sconosciuto ai più, mentre la sua voce ha accompagnato a lungo i soldati americani durante la guerra in Vietnam. Poi il suo volto assunse le sembianze di Robin Williams, il grande attore che lo interpretò nel film del 1987 “Good Morning Vietnam”. E proprio queste tre parole resero famoso Adrian Cronauer, dj morto l’altroieri a 79 anni.

Nato a Pittsburgh l’8 settembre 1938, Adrian Cronauer amava la radio fin da piccolo, con le sue prime esperienze come speaker già a 12 anni nella sua città natale. Come molti americani della sua generazione, con lo scoppio della guerra in Vietnam venne spedito oltre Oceano a combattere. L’esperienza di Cronauer in Vietnam durò dal 1965 al 1966 e il sergente dell’aviazione a Saigon gestì la radio ascoltata dai soldati in battaglia.

Il suo programma, noto come “Dawn Buster”, era famoso soprattutto per il saluto iniziale di Cronauer ai soldati. Quel “Good Morning Vietnam” che coinvolgeva tutti e che ispirò il titolo del film con Robin Williams degli anni ’80. Film cui Cronauer collaborò come sceneggiatore, anche se l’ex dj confessò che il film raccontava poco della sua vera vita in Vietnam.

Il suo volto assunse le sembianze di Robin Williams, il grande attore che lo interpretò nel film del 1987 “Good Morning Vietnam”.

Tornato dalla guerra, Cronauer ha lavorato con grande successo nel mondo della pubblicità televisiva e radiofonica: possedeva una sua agenzia pubblicitaria, una stazione radio, era direttore dei programmi di una stazione televisiva e giornalista nel telegiornale della sera. Ha insegnato comunicazione nelle università ed è l’autore di un libro di testo sulla comunicazione pubblicitaria in radio e TV, una sorta di bibbia del settore, oggi diffusa in molte università e licei del mondo anglosassone.

Laureato in legge dalla University of Pennsylvania, era socio dello studio di avvocati di Washington Burch & Cronauer, l’ex dj era attivista del partito Repubblicano, fra le cui fila militava in modo estremamente critico, ed era stato nominato co-presidente dei Veterani per Dole e vicepresidente nazionale dei Veterans per Bush/Cheney.