Morto il papà di Diego “Zoro” Bianchi: “Ciao Ettore, ci mancherai”

morto papà Diego Zoro Bianchi

Morto il papà di Diego “Zoro” Bianchi, conduttore di Propaganda Live. Sui social non mancano i messaggi di commemorazione dedicati a Ettore, padre del giornalista famoso sul piccolo schermo.

Morto il papà di Diego “Zoro” Bianchi

A Roma, sabato 25 gennaio 2020, è morto Ettore Bianchi. La notizia è stata resa nota dalla trasmissione di La7, che su Facebook ha scritto: “Ciao Ettore, non eri solo il papà di Diego per noi. Sei stato un pezzo importante di Gazebo e di Propaganda Live. Ci mancherai”.

È a Roma che si svolgeranno i funerali del compianto Ettore Bianchi. Successivamente, rispettando la sua volontà, la salma verrà trasferita al cimitero di Cupra Marittima, in provincia di Ascoli Piceno. Si tratta di una località a cui Ettore era da sempre molto affezionato.

morto papà Diego Zoro Bianchi

Chi è Diego Bianchi

Diego è nato il 28 ottobre del 1969. Cresciuto a Roma, ha frequentato il liceo classico, poi ha conseguito la laurea in Scienze Politiche, maturando da sempre una certa sensibilità e uno spiccato interesse per il mondo della politica. Dal 2000 è content manager di Excite Italia. Con lo pseudonimo di Zoro, nel 2008, diventa un celebre blogger. Suo il blog “La Z di Zoro”.

Dal web sbarcherà in tv. Nel 2008, infatti, è entrato nello staff artistico di “Parla con me”, programma di Serena Dandini, in onda su Rai3. Due anni più tardi si apre una nuova opportunità per Diego, avviando una collaborazione con “Il Venerdì di Repubblica”, sul quale ha curato la rubrica “Il sogno di Zoro”.

Da gennaio 2012 torna al fianco della Dadini. Questa volta su La7, nel varietà satirico “The show must go off”, programma che, tuttavia, non soddisferà il pubblico.

A giugno del 2012 pubblica il libro “Kansas City. La Roma di Luis Enrique. Cronache tifose di una revoluciòn complicata”. Nel gennaio del 2013 su Rai3 propone “AnnoZoro – Finale di partita 2012”, trasmissione in cui spiega i principali fatti politici che hanno animato l’opinione pubblica italiana nell’anno precedente. Sempre su Rai3, è sua la trasmissione “Gazebo”.