Morto il paziente zero britannico contagiato dal Coronavirus a Wuhan

·2 minuto per la lettura
morto connor reed coronavirus
morto connor reed coronavirus

É morto lo scorso 25 Ottobre, Connor Reed, il primo ragazzo britannico ad aver contratto il virus del Coronavirus, proprio nel luogo da cui si è diffusa la pandemia: Wuhan. A raccontare il tragico evento, la madre del ragazzo, con un post su Facebook.

Morto il paziente zero inglese

É morto il primo paziente britannico ad aver contratto il Coronavirus in Cina, più precisamente nell’epicentro della pandemia, la città di Wuhan.

Connor Reed, questo il nome del ragazzo, aveva 26 anni, e come raccontato dalla madre in un post su Facebook, è morto dopo un anno di peripezie dovute al Covid-19.

Connor, viveva da due anni in Cina, a Wuhan, dove insegnava inglese in una scuola dela città. Il ragazzo, gallese, della zona di Llandudno, aveva deciso di partire alla scoperta del mondo ed era approdato in Cina, dove aveva studiato il mandarino e lo parlava fluentemente. La sua disavventura con il Coronavirus inizia il 25 Novembre del 2019, una settimana dopo il primo caso registrato.

All’inzio, come dallo stesso Connor raccontato, aveva mal di gola e tosse, che poi si è trasformata in polmonite bilaterale, costringendolo al ricovero, come dallo stesso raccontato: –“All’inizio era solo una tosse, poi è peggiorata e ho perso la voce. Si è trasformata in una polmonite e son finito in ospedale: mi sembrava di respirare attraverso una busta di plastica. Bevevo delle miscele di whiskey e miele caldo, e quello ha aiutato la mia gola. Sono oggi una prova vivente che al coronavirus si può sopravvivere”.

Sembrava guarito e aveva affrontatao la quarantena prima in Cina, poi in Australia dove vivono i genitori, e infine aveva fatto rientro nel Regno Unito, dove era iscritto all’Università di Bangor. Era anche riuscito a laurearsi in Lingua Cinese.

Il ragazzo purtroppo è stato ritrovato morto all’interno della sua stanza del campus universitario; a darne la notizia è stata la madre con un post su Facebook: –“Con enorme tristezza devo annunciarvi che il nostro meraviglioso figlio Connor è morto in un tragico incidente alla Bangor University il 25 ottobre. Aveva uno splendido sorriso e amava la vita”.

Al giornale The Sun ha inoltre dichiarato: –Ha affrontato più lockdown di chiunque conosca, sedici settimane in Cina, due in Australia e tre nel Regno Unito. Negli ultimi sei mesi ne ha passate di tutti i colori, dopo aver contratto il Covid”.

Purtroppo per via delle restrizioni imposte dal Covid, la famiglia non potrà assistere alle esequie, in ogni caso la madre ha dichiarato che una cerimonia di commemorazione sarà svolta anche a in Australia, a Brisbane, dove vive la famiglia. Attualmente è in corso un’indagine per appurare come si siano svolti i fatti.