Morto il piccolo Archie: l'ospedale inglese ha staccato le macchine

Morto il piccolo Archie: l'ospedale inglese ha staccato le macchine (Photo by Dominic Lipinski/PA Images via Getty Images)
Morto il piccolo Archie: l'ospedale inglese ha staccato le macchine (Photo by Dominic Lipinski/PA Images via Getty Images)

E' morto Archie Battersbee, il ragazzino inglese di 12 anni in coma irreversibile dal 7 aprile scorso. Il bimbo era ricoverato al London Royal Hospital dopo essere stato trovato privo di conoscenza in casa. L'ospedale ha staccato le macchine, nonostante i genitori si fossero opposti con tutti i loro mezzi. La sua mamma ha lottato fino alla fine per salvarlo.

LEGGI ANCHE: Archie è morto, l'ospedale ha staccato le macchine

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Gb, morto il 12enne Archie. Candele e peluche fuori dall'ospedale

La decisione di staccare le macchine è arrivata dopo il no dell'Alta Corte di Londra alla richiesta dei genitori di trasferire il bambino in un hospice vicino a casa. A dare la notizia della morte del piccolo Archie è stata data sua madre Hollie Dance, che ha detto: che suo figlio è morto alle 12:15 ora locale e che "ha combattuto fino alla fine, sono orgogliosa di essere sua mamma".

LEGGI ANCHE: Il tribunale dice "no" al trasferimento di Archie Battersbee presso un hospice

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Fine vita, la storia di Archie, il ragazzino che sta facendo piangere l'Inghilterra

Ella Rose Carter, fidanzata del fratello maggiore di Archie, Tom, parlando a nome della famiglia ha poi spiegato: "Gli hanno tolto i farmaci alle 10 del mattino, le sue condizioni sono rimaste stabili fino a due ore dopo, quando hanno rimosso la ventilazione. Non c'è assolutamente nulla di dignitoso nel guardare un familiare o un bambino soffocare, speriamo che nessuna famiglia debba passare quello che abbiamo passato noi. E' barbaro".

LEGGI ANCHE: Fine vita, la storia di Archie, il ragazzino che sta facendo piangere l'Inghilterra

I genitori del piccolo Archie si sono opposti a staccare le macchine al figlio fino all'ultimo tentando tutte le vie legali, ma tutti i gradi della giustizia britannica hanno respinto la loro richiesta sostenendo che fosse nell'interesse del bambino sospendere i sostegni vitali. Anche la Corte europea per i diritti dell'uomo si è pronunciata a favore della morte del bambino, precisando di non voler non interferire con la giustizia britannica.

LEGGI ANCHE: Corte Gb su 12enne in coma: "Staccare la spina". Il padre ha un infarto

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Conto alla rovescia per il piccolo Archie: tra qualche ora i medici staccheranno la spina

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli