Morto il presidente del Consiglio Regionale Fvg Ettore Romoli

Fdm

Trieste, 14 giu. (askanews) - Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Ettore Romoli è morto questa notte all'ospedale di Udine dove era ricoverato da una quindicina di giorni. Martedì era stato sottoposto a un terzo intervento chirurgico. Purtroppo le condizioni si sono aggravate e nella notte è spirato.

Ettore Romoli aveva 80 anni. Esponente di Forza Italia, era stato eletto presidente il 22 maggio scorso, coni voti non solo della maggioranza ma anche del Pd. Laureato in economia e commercio all'Università di Trieste, dottore commercialista era stato presidente dell'Ordine dei commercialisti di Gorizia e insegnante in materie tecnico-economiche alle scuole superiori. Consigliere comunale diGorizia negli anno '80, co-fondatore di Forza Italia, era stato consigliere nazionale di Forza Italia, coordinatore regionale dal 1996 al 2003, responsabile per l'area nord-est dal 2005.

Senatore della Repubblica nella XII legislatura, aveva fatto parte della Commissione finanze e tesoro e della Giunta per gli affari comunitari di Palazzo Madama. Consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia nell'VIII legislatura, aveva ricoperto la carica consiliare di capogruppo e giuntale di assessore alle finanze e programmazione. Deputato al Parlamento della Repubblica nella XIV legislatura, era stato componente della Commissione finanze della Camera. Dal 2007 al 2017 sindaco di Gorizia, ha presieduto il Consiglio delle Autonomie locali. Nei giorni scorsi era stato al centro di vivaci polemiche, da parte di alcuni dirigenti del suo partito, per aver scelto momentaneamente come proprio collaboratore Giorgio Baiutti, capo di gabinetto di Franco Iacop, Pd, presidente uscente. Sandra Savino, coordinatrice di Fi, lo aveva espulso mentre lo stesso Romoli si trovava in rianimazione, in ospedale a Udine.

L'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, l'Assemblea tutta e i dipendenti esprimono profondo cordoglio ai familiari.