Morto lo stilista Angelo Zegna

·2 minuto per la lettura
morto Angelo Zegna
morto Angelo Zegna

Con la sua classe e la tanta raffinatezza aveva consolidato a livello internazionale il suo marchio tessile, che lo ha reso celebre nel mondo. Il gusto fine e delicato ha reso unici capi di alta moda. Ora gli imprenditori ne piangono la scomparsa: è morto a 97 anni Angelo Zegna.

Morto Angelo Zegna

A distanza di pochi giorni dalla morte di Bruno Piattelli, il mondo della moda è ancora in lutto. Angelo Zegna era il figlio del fondatore del marchio tessile internazionale e padre dell’attuale Ceo Ermenegildo. Si è spento all’età di 97 anni. deceduto nella giornata di giovedì 19 agosto a Trivero, in provincia di Biella, nell’abitazione in cui passava le estati in famiglia. Proprio i suoi affetti più cari lo hanno accompagnato nei suoi ultimi giorni di vita.

Era tornato nel Biellese in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Da tempo, infatti, era residente in Svizzera. Sui funerali la famiglia ha chiesto massimo riserbo. Stando a quanto reso noto dal Corriere della Sera, le esequie si celebreranno in forma privata nel pomeriggio del 20 agosto.

Lascia quattro figli: Gildo, Elisabetta, Benedetta e Anna. Da decenni si era trasferito in Svizzera portando con sé una parte delle produzioni, ai tempi dei grandi scioperi in Italia, affinché fossero assicurate le consegne degli ordini. Per via delle sue condizioni di salute, aveva deciso di tornare proprio nella sua Biella, lì dove nel 1910 era nata la Zegna grazie all’intraprendenza e allo spirito imprenditoriale del padre Ermenegildo.

Morto Angelo Zegna, la carriera

Aveva iniziato a lavorare in azienda quando era solo un ragazzino. Aveva 12 anni e già andava alla Zegna durante l’estate, in compagnia del fratello Aldo. I due trascorrevano metà della giornata in fabbrica e l’altra metà a casa a studiare tedesco con un’istitutrice. Angelo Zegna parlava fluentemente anche inglese e forse anche per questo fu un viaggiatore instancabile.

L’ingresso ufficiale in azienda avvenne dopo la laurea. Agli inizi degli anni Sessanta, Angelo e Aldo assunsero le redini dell’azienda paterna, facendola crescere. Inizialmente aggiunsero l’abbigliamento alla produzione di tessuti, poi avviarono un processo di internazionalizzazione e di sviluppo dei negozi.

Nel 2007 Angelo Zegna ha passato definitivamente il testimone al figlio Gildo e al nipote Paolo.

Morto Angelo Zegna, i consigli per i giovani

Come ricordato dal Corriere della Sera, Angelo Zegna condivideva consigli preziosi, acquisiti in tanti anni di lavoro ed esperienze. “La formazione delle nuove generazioni è fondamentale”, sosteneva. “I giovani che vogliono possono trovare il loro spazio, se hanno volontà, determinazione, umiltà di imparare, sottolineava.

“Non bisogna mollare”, era il suo consiglio più importante.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli