Morto Pietro Mattei, vedovo della contessa Alberica Filo della Torre

Pietro Mattei Morto

All’età di 77 anni è morto Pietro Mattei, vedovo della contessa Alberica Filo della Torre tragicamente uccisa il giorno del loro decimo anniversario. Fu proprio lui a dare una svolta al caso, noto come delitto dell’Olgiata, rimasto per anni senza un colpevole.

Morto Pietro Mattei

Costruttore e immobiliarista, Pietro è deceduto a causa di un ictus improvviso. Volendo i figli Manfredi e Domitilla evitare il clamore mediatico, la notizia è stata diffusa soltanto dopo i funerali. Questi ultimi si sono celebrati a Roma nella chiesa del Cristo Re alla presenza di una ristretta cerchia limitata a parenti e amici. A rivelare la news della morte è stata una persona a lui vicina, con cui Mattei ha condiviso per anni gli opposti sentimenti generati dall’inchiesta sull’omicidio della moglie.

I primi sospettati furono infatti i familiari, tanto che i responsabili indagarono sui capitali loro appartenenti in cerca di un movente. Ma a distanza di 20 anni da quel 10 luglio 1991 Mattei ha avuto l’immensa soddisfazione di essere riuscito a risolvere il giallo e trovare l’uccisore della moglie. Fu infatti lui ad aver chiesto ulteriori indagini che portarono il magistrato titolare dell’inchiesta-bis, Francesca Loy, ad individuare l’assassino. SI trattava di Manuel Winston, cameriere filippino ed ex dipendente nella villa, che aveva rubato i gioielli della vittima per poi ucciderla con uno zoccolo di legno.

Ad incastrarlo l’orologio da polso e il lenzuolo usato per strangolare la nobildonna su cui vennero trovate tracce del suo sangue. A questo si aggiunge anche una telefonata che non era mai stata ascoltata in cui Manuel parlava della vendita degli oggetti appena rubati. Condannato in primo grado a 16 anni così come nei successivi gradi di giudizio, il killer starebbe usufruendo di benefici per buona condotta o altro.