Morto a seguito di un incidente stradale il campione di Hand-Bike Conti

·2 minuto per la lettura
Verona morto Andrea Conti
Verona morto Andrea Conti

Il mondo dell’Hand Bike è in lutto, Andrea Conti, noto campione si spento prematuramente a 51 anni, a seguito di un incidente stradale avvenuto lo scorso 24 settembre mentre si stava allenando in provincia di Verona all’altezza della strada provinciale tra Bosco Chiesanuova e Cerro Veronese. La scomparsa dellì’atleta ha lasciato un vuoto in quanti hanno avuto modo di correre con lui e non solo. “Non riusciamo nemmeno a pensarla una finalissima senza di lui”, riporta la pagina Facebook del giro Hand Bike.

Verona morto Andrea Conti, addio al “ciclista poeta”

Andrea Conti era soprattutto conosciuto come “il ciclista-poeta”, un appellativo questo che gli era appena dato per via del suo forte legame con la Poesia. Lo stesso ciclista era solito leggere in occasioni pubbliche alcuni versi in dialetto veronese da lui composte. Momenti quindi molto forti e carichi di significato che contribuivano a creare uno stretto legame con il pubblico.

Conti però si impegnava molto anche per promuovere la sicurezza stradale, questo perchè lo stesso sportivo era rimasto vittima di un incidente stradale quando aveva solo 18 anni, un incidente questo che lo condizionò per il resto della sua vita tanto da riportare una lesione cervicale che lo renderà tetraplegico.

Verona morto Andrea Conti, la carriera e i successi

È stato però nel 2002 che è arrivato il suo punto di svolta. In quell’anno si avvicina infatti all’Hand Bike, disciplina che lo porterà a gareggiare per la Gsc Giambenini. La carriera di Conti per certi versi sarà assimilata a quella del ben più noto Alex Zanardi, un legame tra i due che sarà accomunato anche da un destino tragico non molto dissimile. L’Hand Bike non macherà di regalare al ciclista. Andrea Conti trionferà in ben tre edizioni del Giro d’Italia vale a dire nel 2015, 2016 e nel 2019.

Verona morto Andrea Conti, Erika Stefani: “Lascia un grande vuoto”

Tra le persone che hanno inviato un messaggio di cordoglio per la scomparsa del campione si è unito il Ministro della dibalità Erika Stefani che su Facebook ha scritto: “Il campione di handbike, Andrea Conti, ha perso la vita a causa dei danni subiti in un incidente stradale accaduto la scorsa settimana. Andrea aveva vinto tre edizioni del Giro d’Italia nel 2015, 2016 e 2019. Noto anche come il «ciclista-poeta» Conti si era speso molto negli incontri con le scolaresche per promuovere la sicurezza stradale. Andrea era amatissimo nel mondo della Handbike e lascia un grande vuoto in tutto il mondo dello sport”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli