Mosca: "Costretti a rispondere" a esplusione diplomatici Berlino

Sim

Roma, 4 dic. (askanews) - La Russia ha bollato come "infondata e ostile" la decisione della Germania di espellere due dipendenti dell'ambasciata russa a Berlino per la vicenda del richiedente asilo georgiano ucciso lo scorso agosto nella capitale tedesca.

"La politicizzazione dell'indagine è inaccettabile. Siamo costretti ad adottare una serie di misure di ritorsione", ha dichiarato il ministero degli Esteri di Mosca in una nota riportata dall'agenzia di stampa Ria Novosti.