Mosca estende detenzione di ex marine Usa accusato di spionaggio

Fth

Roma, 24 ago. (askanews) - Un tribunale russo ha prorogato di due mesi la detenzione preventiva di un ex marine degli Stati Uniti arrestato lo scorso dicembre con l'accusa di spionaggio. Lo ha riferito la Reuters.

La corte ha ordinato l'estensione dell'arresto dell'ex marine americano Paul Whelan fino alla fine di ottobre, in quanto, come hanno riportato media russi, le autorità hanno dichiarato di aver pianificato di concludere le indagini su di lui in due settimane per presentare "accuse definitive", come ha eiferito la Reuters.(Segue)