Mosca minaccia di bloccare YouTube

·1 minuto per la lettura

Mosca ha minacciato di bloccare YouTube dopo che la piattaforma di video-sharing ha rimosso due canali in lingua tedesca dell'emittente Russia Today per aver violato le regole sulla diffusione di informazioni sul coronavirus. Secondo quanto riporta l'agenzia Tass, l'ente regolatore dei media, Roskomnadsor, ha annunciato che l'accesso a YouTube nel Paese potrebbe essere bloccato parzialmente o completamente.

Roskomnadsor ha scritto a Google, che è proprietaria di YouTube, chiedendo che tutte le restrizioni a Rt vengano rimosse "al più presto". In caso contrario Google riceverà un richiamo formale. Secondo l'ente russo, la società americana ha violato "i principi di base della libera distribuzione dell'informazione e del libero accesso ad essa", sostenendo che quello contro Rt è un "atto di censura dei media russi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli