Mostra Get Naked, la cosmesi green secondo Lush

(Adnkronos) - Un viaggio alla scoperta dell’evoluzione del design di prodotto sempre più attento alle esigenze del pianeta. E' la celebrazione del futuro della cosmesi secondo Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, che in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani e nella cornice della Milano Design Week, presenta mercoledì 8 giugno presso Hangar21 in via Tortona 27 a Milano, l’esposizione 'Get Naked!' (aperta al pubblico dalle 12.30 alle 20.30).

Protagonisti assoluti dell’esposizione 'Get Naked!' i prodotti nudi, solidi e privi di packaging inventati e brevettati da Lush dal 1987 a oggi. Rappresentano il 66% dell’intera gamma prodotto Lush e sono il fiore all’occhiello del processo creativo e dell’innovazione del brand inglese. Da shampoo solidi a balsami per il corpo, da bombe da bagno a saponi, passando per balsami scrub e deodoranti, fino ad arrivare ai gel doccia e perfino a dischetti struccanti.

Dal brand grande attenzione anche agli ingredienti: gli scrub solidi e nudi di Lush, per esempio, utilizzano il potere esfoliante degli ingredienti naturali come gusci di noce di cocco macinati, cristalli di sale, fagioli azuki, mandorle tritate.

Alternative green anche per la confezione 'da viaggio' grazie a pratiche scatole riutilizzabili in metallo o sughero rigenerativo. Il sughero che Lush utilizza per realizzare i propri cork pot proviene dal Portogallo e il brand inglese ha scelto questo materiale per produrre un contenitore riutilizzabile, 100% naturale e biodegradabile, ideale per preservare il prodotto al suo interno nel pieno rispetto dell’ambiente. Il sughero dei cork pot viene raccolto con un procedimento rigenerativo che supporta le comunità locali e rappresenta un’importante fonte di occupazione; dopo un periodo di crescita di trent’anni, il sughero viene infatti raccolto a mano ogni nove anni, in un processo che ne favorisce il rinnovamento.

Non solo. Lush celebra la Giornata degli Oceani nella cornice della Design Week, invitando a supportare il progetto MedFever promosso da MedSharks, un’associazione dedicata allo studio e conservazione dell’ambiente mediterraneo, volto a monitorare il riscaldamento del mare. La mostra ospiterà un corner dedicato all’azione diretta. Dall’8 al 12 giugno, inoltre, i proventi delle vendita della crema mani e corpo Charity Pot, disponibile anche nella versione nuda, dei negozi milanesi e online saranno interamente devoluti a MedSharks.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli