In mostra trent’anni di ritratti di Angela Merkel

featured 1601865
featured 1601865

Roma, 28 apr. (askanews) – Nell’autunno 2021 è terminato l’ultimo mandato della cancelliera tedesca Angela Merkel e nello stesso periodo Herlinde Koelbl ha concluso il suo grande progetto. Per trent’anni (1991-2021) l’artista, fotografa, scrittrice e documentarista tedesca, 82 anni, ha ritratto regolarmente una delle donne più potenti del pianeta.

“La mia filosofia era di avere la più grande obiettività possibile per accompagnare una persona a lungo e in questo modo anche mostrare come avviene il cambiamento”.

Le foto, che mostrano l’evoluzione di Frau Merkel attraverso il linguaggio del corpo, sono esposte al Museo storico tedesco (Deutsches Historisches Museum, DHM) di Berlino dal 29 aprile al 4 settembre.

“Nessun simbolo di potere, come immagini magnifiche o grandi stanze. Solo una parete bianca, una sedia molto semplice e anche nessuna indicazione sul modo in cui la persona doveva presentarsi o su ciò che doveva fare con le braccia, come doveva comportarsi. Affinché il proprio linguaggio del corpo fosse davvero visibile”.

“All’epoca era ancora molto timida, senza esperienza, goffa e via dicendo. E poi lentamente è divenuta più visibile, si vede chiaramente, anno dopo anno, interiormente e spiritualmente, è divenuta più sicura nel suo lavoro e nel suo pensiero politico e il suo linguaggio del corpo è completamente cambiato. All’inizio stava solo ferma, e poi all’improvviso stava così, più rilassata fisicamente. Poi si vede un grande cambiamento quando diventa cancelliera, come la fisicità si riduce sempre di più”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli