Mostra Venezia: Adinolfi (Pdf), 'grave associare scuola cattolica a pregiudizio Circeo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 set. (Adnkronos) – “Da cattolico e da ex studente di scuola cattolica maschile trovo davvero offensivo che il film sull’orrendo eccidio del Circeo appena presentato a Venezia sia stato intitolato ‘La scuola cattolica’ inducendo un’associazione tra questa istituzione e la violenza più bieca. Non se ne può più. Già il premio Strega al libro omonimo di Albinati. Adesso il film a Venezia. Sembra che in questo Paese sputare sulla Chiesa Cattolica e sulle sue istituzioni più diffuse, come le sue scuole appunto, sia ormai necessario per essere accettati da chi comanda. Ma adesso anche basta. Chiedo al ministro Dario Franceschini il senso del finanziamento pubblico a quest’opera densa come il libro di pregiudizio anticattolico, che a Venezia scorre a fiumi”. Lo dice Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), intervenendo sul film presentato ieri a Venezia ‘La scuola cattolica’ sulla strage del Circeo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli