**Mostra Venezia: Mollicone (FdI), 'presenza 'Marcia su Roma' è grave, viola par condicio'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Venezia, 31 ago. (Adnkronos) – "Per il regista del docufilm 'Marcia su Roma' la destra al potere è pericolosa? E' 'deficiente', nel senso che defice dell'intera conoscenza della storia nazionale dell'evoluzione della destra italiana, che ad oggi rappresenta la prima forza politica con il leader con il consenso più alto da parte degli italiani. Non si sarebbe dovuto permettere interferenze nella campagna elettorale". Lo afferma all'Adnkronos Federico Mollicone, deputato di Fratelli d'Italia che risponde così alle parole del regista del docufilm 'Marcia su Roma' Mark Cousins che stamane, in un'intervista con l'Adnkronos, aveva espresso forti perplessità sull'ipotesi della destra al governo, definendola una condizione "pericolosa".

Mollicone, che stasera sarà presente a Venezia al red carpet inaugurale, annuncia di aver presentato un'interrogazione parlamentare al ministro Dario Franceschini sulla presenza del documentario alla Mostra, presentato Fuori Concorso nella sezione Giornate degli Autori. "Ho presentato un'interrogazione al ministro Franceschini, dal momento che il festival è finanziato con denaro pubblico, senza voler fare alcun tipo di censura, per conoscere come è possibile che la Giuria abbia ammesso, con le regole della campagna elettorale in piena par condicio, un docu-film all'interno del quale c'è la leader più apprezzata dagli italiani della prima forza politica nazionale. Vorrei sapere se questo non si debba considerare violazione della par condicio", tuona il deputato FdI.