**Mostra Venezia: De Napoli, 'semidio è troppo ma Maradona scelto dal Signore per il calcio'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 set. – (Adnkronos) – "Forse parlare di poteri semidivini di Diego come ha detto Sorrentino è un po' troppo ma di sicuro è stato scelto da Dio per il gioco del calcio, visto che nessuno lo ha giocato meglio di lui". Così all'Adnkronos Ferdinando De Napoli, compagno di squadra di Diego Maradona al Napoli e suo amico.

"Sorrentino ha detto che il suo grande rammarico è che Diego non potrà vedere 'la mano de Dios' e mi unisco alle parole del regista -prosegue De Napoli-. Diego manca a tutti noi anche perché oltre ad essere stato quel fenomeno con la palla tra i piedi è stato una persona buona, un amico leale e disponibile".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli