Mostre: incontro tra finanza e cultura per ‘Finissage’ di Monica Cembrola

webinfo@adnkronos.com

Il mondo delle finanza e della cultura si è riunito ieri sera a Roma per la chiusura della mostra itinerante, aperta il 24 ottobre, 'Finissage' di Monica Cembrola for Art Foundation, dedicata a due artisti etiopi di crescente importanza internazionale. Attraverso la fotografia, con opere già esposte al Museo Maxxi, per Michael Tsegaye, il disegno e la pittura, per Dawit Abebe, i due artisti raccontano le contraddizioni del mondo contemporaneo, offrendo al pubblico occidentale un assaggio dei cambiamenti che in maniera (più o meno) evidente stanno mutando il volto di un intero continente.  

"La creatività africana ha finalmente conquistato il cuore e la mente dei collezionisti internazionali. Una nuova Era è iniziata per l’arte contemporanea africana", spiega Monica Cembrola. I proventi derivanti dalle vendite delle opere sono in parte devoluti alla costituzione di borse di studio e residenze per artisti emergenti. 

Tra i presenti Matilde Bernabei, Roberto Bilotti, Paolo Crisafi, Angela Dalmazio, Manfredi Lefebvre, Fabrizio Palermo, Cecilia Primerano, Daniela Porro ed Elisabetta Tizzoni che vanno a costituire un tavolo permanente di scambio multidisciplinare di competenze per rendere sempre più l’arte alla portata di tutti. “ Ho ritenuto circondarmi di personalità della finanza, dell’Immobiliare e dell’arte - sottolinea Cembrola - per favorire sempre più lo scambio e la crescita di competenze tra questi settori eccellenza del Made in Italy”.